J-A x e Fedez – Pienone al Pala Alpitour, In 13.000 ballano e cantano con i ‘Comunisti col Rolex’

0
134

J-A x e Fedez – Pienone al Pala Alpitour, In 13.000 ballano e cantano con i ‘Comunisti col Rolex’

di Marco Drogo/ph.Sergio Cippo

13.000 persone cantano e ballano, in un Pala Alpitour sold-out, con Fedez e J-ax. E’ un grande successo di pubblico la prima data italiana dei due rapper del momento, i sempre più ‘pop-popular’, Alessandro Aleotti, classe 1972 e Federico Leonardo Lucia, classe 1987, i ‘Comunisti col Rolex’ che spopolano in cima alle classifiche di vendita, suscitando e cavalcando invidie e polemiche.

Come quella sul loro pubblico, troppo giovane, per dirla con un eufenismo, secondo alcuni colleghi rapper. Sicuramente la folla accorsa in questo inizio di primavera anticipata, al Pala Alpitour di Torino, per la prima data del ‘Comunisti col Rolex Tour’, già sold-out quasi in tutta Italia, è indiscutibilmente trasversale: sia come età, dai bambini, accompagnati dai relativi genitori e dai loro zii, per dirla alla J-Ax, sia come status sociale.

I biglietti andavano dai 32 euro, per il secondo anello, fino ai 100 del parterre Vip. Al primo anello, in una fascia intermedia di prezzo, sono tra i fan, il presidente della Juventus, Andrea Agnelli, lo juventino Andrea Barzagli, il milanista, ex Juventus, Marco Storari, la fashion blogger, fidanzata di Fedez, Chiara Ferragni. Tra i 13.000 del pubblico, per una sera, sono tutti, chi più, chi meno’, ‘Comunisti col Rolex’.

Sono le 21.10, quando Paolo Jannacci, figlio dell’indimenticato Enzo, accenna alle tastiere ‘Bella Ciao’. E’ il segnale che dà il via ad uno show di quasi 2 ore con una 30ina di brani in scaletta, molti medley, eseguite da un’orchestra di 11 elementi, in cui spicca per bravura la corista, ex X-Factor, Vivian Grillo. Durante il set sono applauditissime soprattutto le hits dei 2 protagonisti, insieme a qualche brano tratto dal nuovo album. I grandi classici di J-ax, giusto per citarne alcuni, come ‘La vita non è un film’, ‘Spirale Ovale’, ‘Domani Smetto’, ‘Piccoli per sempre’ e quelli di Fedez, su tutte ‘Amore Eternit’, ‘Generazione Boh’, ‘Cigno Nero’ e ‘Magnifico’.

Molto bella, la coreografia, un palco sovrastato da un grande triangolo che proietta immagini psichedeliche, con 2 piani dove sono posizionati i componenti della band. J-Ax e Fedez scelgono di essere complementari anche nel look: il primo con giacca e panloni blu a quadrati rossi e bombetta rossa in testa, il secondo con una più ‘comoda’ camicia rossa a quadrettoni neri e pantaloncini bianchi.

Il ‘Comunisti col Rolex Tour’, nelle loro intenzioni, è un’occasione per rispondere sul campo a quanti li criticano quotidianamente soprattutto su Facebook. I due sono fieri di avercela fatta partendo dal basso, allontanantosi dai moralismi di chi li condanna per i loro guadagni, le loro canzoni, le loro partecipazioni televisive.

Proprio come nel finale, quando un contestatore, che aveva mostrato il dito medio a J-Ax per tutto il concerto, viene invitato sul palco ed inizia un pesante scambio di accuse, le stesse con cui vengono bersagliati quotidianamente sui social, nei confronti del rapper milanese e del suo più giovane collega. I rapper, durante la loro replica, vengono sostenuti dal Pala Alpitour che solo alla fine si accorge che si trattasse di una messa in scena, un’altra trovata goliardica per ricordare che il mondo è ‘Pieno di Stronzi’ ed è ben diversa da ‘L’Italia per me’. Poco prima Fedez, per la gioia delle sue giovani fan, aveva rotolato all’interno di una palla sostenuto dalle braccia del parterre, in un altro turbinio di luci e colori, che non sono mai mancati in questo spettacolo.

La stessa allegria che emerge anche nel finale con ‘Maria Salvador’ e ‘Vorrei ma non posto’ cantate e ballate all’unisono da un Pala Alpitour scatenato.

La scaletta di J-Ax e Fedez @PalaAlpitour:

1) Musica del cazzo

2) Senza pagare

3)Il bello d’esser brutti

4) Pensavo fosse amore

5) Sirene

6)Giorno e la notte

7) Piccole cose

8) Non è un film

9) Spirale ovale

10) Assenzio

11) Intro

12) Frateli di paglia

13) Allegria

14) Amore eternit

15) Medley (L’uomo col cappello/ Uno di quei giorni/ Gente che spera)

16)Comunisti col rolex

17)Generazione boh

18) Domani smetto

19) Cuore nerd

20) Meglio tardi che noi

21) Cigno nero

22)Magnifico

23)Medley (Olivia Oil/Fabrizio fa Brutto/Non c’è due senza trash)

24) Medley (21 grammi/Sembra semplice/L’hai voluto tu)

25) Medley (Immorale/Alfonso Signorini/Più stile)

26)Piccoli per sempre

27) L’Italia per me

28) Pieno di stronzi

29)Maria Salvador

30) Vorrei ma non posto

 La Photogallery della serata a cura di Sergio Cippo 

[Galleries 284 not found]