Recensione Live: Antonacci – Il Pala Alpitour festeggia l’Amore Comporta

0
45

Il Pala Alpitour festeggia l’Amore Comporta

 di Marco Drogo

Palloncini colorati, facce sorridenti e grande attesa. C’è tutto perché l’ultima data dell’Amore Comporta Tour di Biagio Antonacci, organizzato da Set Up Live, si trasformi in una festa con il Pala Alpitour, sede del gran finale, che attende il protagonista gremito in ogni ordine di posto dal parterre fino all’ultimo seggiolino dei 2 anelli.

E Biagio ripropone con la consueta energia la scaletta che ha consacrato questo tour tra i più riusciti della sua carriera. 27 canzoni, 2 ore abbondanti vissute senza respiro tra nuove e vecchie hit, sfruttando l’ampia passerella che creava un contatto diretto con il pubblico.

Antonacci conferma le sue doti di animatore: canta con grande intensità, corre e si muove su tutto il palco, ma riesce soprattutto a coinvolgere i presenti, anticipando le parole dei ritornelli, quasi a ricordarle anche ai più distratti, riuscendo a creare una bella atmosfera di unione e condivisione.

Si comincia con ‘Tra te e il mare’, particolarmente rockeggiante che anticipa ‘Cado’, tratta dal nuovo album. Sarà un susseguirsi di pezzi ritmati, molti ri-arrangiati per l’occasione e brani più lenti, tra i veri cavalli di battaglia di Antonacci. Non mancano le sorprese con pezzi riproposti in versione decisamente più ritmata e ballabile. ‘Mi fai stare bene’, nelle fasi iniziali del concerto, è decisamente rock, proprio come ‘Non ci facciamo compagnia’, al centro dello show e ‘Iris’, nel finale. Il pubblico si diverte e mostra di gradire questo mix di sonorità, trascinato dal carisma di Antonacci.

Di particolare effetto il medley al centro dello spettacolo. Un momento solo voce e chitarra che ricorda gli esordi del cantautore milanese. ‘Così presto no’, ‘Coccinella’, ‘Le cose che hai amato di più’ vengono intonate da tutto il palazzetto che poi applaude l’omaggio al compianto Pino Daniele con ‘Quando’.

Concludono la serata le hit ‘Pazzo di lei’, ‘Sognami’, ‘Non vivo più senza te’ e l’immancabile ‘Liberatemi’.

Ma alla fine di un tour c’è sempre un regalo. Dopo aver concesso la passerella alla band e ai tecnici, Biagio intona a luci accese ‘Fiore sai’, la prima canzone che ha inciso. Un finale che sa di un nuovo inizio verso altri traguardi.

La scaletta del concerto di Biagio Antonacci al Pala Alpitour:
Intro / Tra te e il mare
Cado
Insieme finire
Tu sei bella
Mi fai stare bene
L’amore comporta
Hai bisogno di me
Il cielo ha una porta sola
Ti dedico tutto
Non so a chi credere
Angela
Non ci facciamo compagnia
Sappi amore mio
Non è mai stato subito
Acoustic medley: Così presto no, Coccinella, Le cose che hai amato di più, Quando (omaggio a Pino Daniele)
Quanto tempo e ancora
Convivendo
Buongiorno bell’anima
Se io se lei
Ti penso raramente
Dolore e forza
Ho la musica nel cuore
Iris
Pazzo di lei
Sognami
Non vivo più senza te
Liberatemi

Fiore sai

La PhotoGallery di Music&theCity a cura di Roberto TROISI

[Galleries 109 not found]