Recensione LIVE: BAGLIONI live al Palaolimpico

0
50

Claudio Baglioni: l’intramontabile!

Tre ore di grande musica in un indimenticabile concerto

 

di Ermanno Eandi

Torino- 26 marzo 2014

Sono le 21,00 il Palaisozaki è pienissimo, un pubblico eterogeneo dalle teenagers agli ultra cinquantenni, sono tutti lì in attesa del loro Claudio, per applaudirlo, abbracciarlo e vivere una notte di gioia con lui…..e lui non li deluderà.

Tra il delirio della folla lui appare, è vestito come un costruttore edile, con il casco in testa e l’impermeabile cerato, e afferma: “Il mio spettacolo è un cantiere di musica, in continuo progresso, dove le  note e le parole sono gli strumenti per realizzarlo”.

Infatti anche la scenografia ricorda un cantiere, fatta di tubi e ponteggi è super illuminata ed ha  due piani. Il primo brano è già il programma della serata  “Note di notte, notte di note” e sarà così.

Dopo il cantautore romano  in comincia a tirare fuori dal cilindro il primo classico “Tu come stai?”, poi la serata lentamente si snoda come un simposio di note e d’amore, dove l’immenso artista porta il  pubblico nel suo mondo e canzone dopo canzone lo avvince a sé.

Toccante la versione acustica “Poster” dove si avvale  di cinque valentissime coriste (che lo hanno accompagnato in tutto il concerto) e con loro forma un impasto vocale  formidabile che tocca l’anima.

Baglioni cambia abito ogni due o tre canzoni, canta, suona, balla è infaticabile e il pubblico vive con lui l’emozionante sera.

L’apoteosi arriva alla fine quando iniziano le note di “Questo piccolo grande amore”,  migliaia di telefonini illuminano il palazzetto, che diventa luce, amore e gioia.

Claudio  Baglioni ha offerto tre ore di musica stupenda, dando veramente il meglio di se ai suoi numerosissimi fan… complimenti.


Scaletta

Note di notte,  notte di note – tu  come stai? – dagli il via – acqua dalla luna

con tutto l’amore che posso – domani parto – quante volte – sono io

Poster – così va via – io me ne andrei – nuovo giorno – icaro

10 dita  – in un’altra  vita – una storia vera – no io no – e tu – viva l’Inghilterra –

Avrai – Porta portese – io sono qui  – questo piccolo grande amore – strada facendo