Roero Music Fest – La terza edizione del festival Jazz, Dal 1 al 9 luglio nei territori Unesco

0
30

Dal 1 al 9 luglio sulle colline della sinistra Tanaro torna il Roero Music Fest: la terza edizione del festival jazz “con vista” sui territori UNESCO, organizzato da Milleunanota insieme all’associazione Anforianus di Santa Vittoria D’Alba, conferma la sua vocazione internazionale con un programma d’eccezione con musicisti da tutta Europa.

La kermesse sarà inaugurata venerdì 1 luglio dal live del Filippo Cosentino European Group, che vede il chitarrista albese leader di una formazione di altissimo livello, con il batterista Andrea Marcelli da Berlino – gradito ritorno – e il pianista lituano Andrej Povelikov. Tra i migliori chitarristi della sua generazione (menzione nel Top Jazz 2014 di Musica Jazz fra i migliori nuovi talenti; fra i 5 migliori nuovi talenti 2015 per ilSussidiario; “L’astronauta” fra i migliori dischi 2015 su Smemoranda; inserimento del disco Human Being, ERL 2013, nel libro di Amedeo Furfaro “Il giro del jazz in 80 dischi”), e che può vantare paragoni con Ralph Towner (Luigi Viva), albese di nascita ma apprezzato musicista e compositore anche in tutta Europa e in Asia (è appena tornato da un tour a Hong Kong e Macau), presenterà i brani del disco di successo “L’Astronauta”, inciso proprio con Marcelli alla batteria. Per l’occasione sarà accompagnato da Andrej Polevikov al Fender Rhodes.

Sabato 2 luglio il jazz sarà occasione per un incontro di culture con il concerto Italy meets Lithuania, in cui Marcelli e Povelikov saranno affiancati da ospiti a sorpresa fra i quali è atteso Pasquale Innarella, considerato il genio irpino del jazz, al sax tenore. Da oramai un decennio si è definito il genere dell'”european jazz”, così messi a confronto il famoso batterista Marcelli e il talento emergente del jazz lituano presenteranno proprie composizioni e brani tratti dalla tradizione popolare lituana. Un viaggio nel mondo del jazz dell’Europa tra Lituania e Italia.

Un doppio concerto è in programma per mercoledì 6 luglio: l’apertura sarà affidata al duo voce/piano della torinese Emy Spadea; a seguire salirà sul palco il quartetto del cantante romano Stefano Lenzi con il contrabbassista genovese Giovanni Sanguineti, il batterista cuneese Lorenzo Arese e altri ospiti a sorpresa. Lenzi proporrà un concerto che sarà un percorso storico attraverso gli standard più famosi dall’era swing a quella moderna. Interprete talentuoso, ha una carriera che lo ha visto protagonista negli USA e poi in Italia. Un concerto che sarà per tutti evocativo, per le interpretazioni emozionanti degli standard resi celebri da Frank Sinatra, Gershwin, Nate King Cole, Tony Bennet. Numerosi ospiti parteciperanno in jam session alla fine del concerto. Il concerto di Stefano Lenzi sarà introdotto dal giornalista Antonino Di Vita di JAZZIT.

Vincitore del Top Jazz 2015, venerdì 8 luglio si esibirà a Santa Vittoria Matteo Bortone: apprezzato e premiato compositore e contrabbassista in Francia, vanta una carriera di successo anche in Italia come sideman e leader, e il riconoscimento del Top Jazz ne è testimonianza. In questo concerto condividerà il proprio repertorio con Filippp Cosentino.

Anche l’appuntamento conclusivo del festival, sabato 9 luglio, è tutto speciale: il critico musicale Alceste Ayroldi, docente, musicologo, veejay e storica firma di “Musica Jazz”, sarà protagonista di una lezione-concerto dedicata al jazz nel cinema italiano.

Tutti i concerti si terranno alle 20.45 all’anfiteatro alla confraternita di San Francesco a Santa Vittoria D’Alba, tranne il doppio live del 6 luglio che prenderà il via alle 20.30. In caso di maltempo gli eventi si tengono al chiuso, all’interno della confraternita.

Ulteriori informazioni su www.roeromusicfest.com e sui canali social del festival: Facebook, Twitter e Instagram