SANREMO 2014: QUARTA SERATA – DUETTI E PREMIO NUOVE PROPOSTE A ROCCO HUNT

0
47

SANREMO 2014: QUARTA SERATA – DUETTI E PREMIO NUOVE PROPOSTE A ROCCO HUNT

di Vincenzo Lombardi

Sanremo – 21 febbraio 2014

Il primo premio di ‘Sanremo Giovani’ torna in Campania. Vittoria pazzesca per il rapper salernitano che trionfa al televoto sfiorando il 75% delle preferenze. A nulla vale il recupero di Diodato con i voti della giuria di qualità. Trionfo meritatissimo anche per Zibba, cantautore di qualità con oltre dieci anni di carriera alle spalle e prestigiose collaborazioni. Per lui il Premio della Critica e quello delle Radio-Tv. L’Orchestra del Festival premia la canzone ‘Per sempre e poi basta’ di Renzo Rubino come migliore arrangiamento.

Venerdì, notte inoltrata a Sanremo. E’ tempo di primi importanti verdetti. Tra lo squarcio di emozione regalato da Gino Paoli nel suo suadente omaggio alla scuola ligure (Lauzi, Tenco e Bindi), una serata ‘Sanremo Club’ al di sotto delle aspettative (Violante Placido impacciata, il trio Ferreri-Boni-Haber fuori tempo, così come ‘la strana coppia’ Sarcina-Scamarcio che non ha del tutto convinto) e gli omaggi commossi e sinceri dell’Ariston e di tanti cantanti in gara a Francesco Di Giacomo, dal 1971 la voce solista del gruppo Banco del Mutuo Soccorso, la cui notizia della scomparsa avvenuta dopo un tragico incidente è arrivata durante le prime battute della quarta serata di questo Festival sempre più extra large nei tempi. Primi importanti premi in vista della finalissima. Napoli torna a trionfare all’Ariston nella categoria Giovani (ultima volta nel 2011 con Tony Maiello). Rocco Hunt fa del televoto la sua corazza imbattibile (i primi dati parlano del 75% delle preferenze), nonostante gli ‘addetti ai lavori’ avessero puntato più su Zibba, altro grande trionfatore della serata. Per il cantautore di origini ligure un plebiscito di complimenti ai quali si aggiungono il prestigioso Premio della Critica ‘Mia Martini’, oltre al Premio della Sala Radio-Tv ‘Lucio Dalla’. A completare il primo giro di premi, quello per il miglio arrangiamento assegnato dall’Orchestra del Festival a Renzo Rubino per la canzone ‘Per sempre e poi basta’, pezzo escluso dalla finale. Rocco Hunt e Zibba, dunque copertina alla vigilia dell’ultimo atto, anche se tanti consensi ha raccolto anche la ‘Babilonia’ di Diodato. E’ ‘Nu juorno buono’ per Salerno e il suo rapper ventenne, che si affacciava sulla scena appena quattro anni fa con un lavoro autoprodotto. Nel 2011 il suo primo Ep “Spiraglio di periferia” e grazie anche alla collaborazione con Clementino inizierà a scalare le classifiche e soprattutto il mondo social ad iniziare dalle visualizzazioni youtube. A breve l’uscita del nuovo album con tantissime collaborazioni prestigiose. Per Zibba, invece, il giusto riconoscimento di una carriera decennale, compiuta insieme con la band Almalibre, fatta di Premi Tenco, successi nelle radio come miglior artista indipendente e collaborazioni con Roy Paci, Eugenio Finardi, Cristiano De Andrè, Tiziano Ferro. E’ tra gli autori de ‘La vita e la felicità’ che con Michele Bravi ha vinto l’ultimo X Factor. Come ogni anno il televoto ha fatto sentire il suo peso, ma nel 2012 vinceva Alessandro Casillo, quest’anno la nuova musica italiana si è imposta con Rocco, Zibba, Diodato, Graziani e lo stesso The Niro.

La PhotoGallery della quarta serata del festival a cura di Letizia Reynaud

[Galleries 21 not found]