Sanremo 2016 – Gli Stadio trionfano in un’edizione indimenticabile

0
46

Sanremo 2016 – Gli Stadio trionfano in un’edizione indimenticabile

di Marco Drogo / ph. Letizia Reynaud

“Mamma mia, vincere il Festival di Sanremo!” E’ ancora incredulo e commosso, Gaetano Curreri, dopo aver cantato ‘Un giorno mi dirai’, la canzone che trionfa nella 66esima edizione.”Non mi sembra vero, io questo teatro l’ho amato e odiato. Perchè qui dentro ci siamo collezionati un paio di ultimi posti: avevamo stabilito un record. Poi due anni quinti. Mai e poi mai avremmo pensato di vincere”.

Nella conferenza stampa conclusiva gli Stadio, che portano a casa anche il Premio ‘Lucio Dalla’ dalla Sala Stampa Radio-Web-Tv e il Premio per la ‘Miglior Musica Giancarlo Bigazzi’ sottolineano l’importanza della vittoria nella serata delle cover, quando hanno trionfato con ‘La sera dei miracoli’ di Lucio Dalla: “Da quella sera siamo tornati a essere gli Stadio. E’ il suono della band. E’ tanti anni che portiamo avanti questa sonorità, a volte ci riusciamo bene, a volte ci riusciamo male, a volte non ci riusciamo affatto”, commenta Gaetano Curreri. 

Anche Francesca Michielin è al settimo cielo per il secondo posto ottenuto con ‘Nessun Grado di Separazione’. Il suo ‘Soggiorno Ligure’ si chiude nel migliore dei modi. Giovanni Caccamo e una commossa Deborah Iurato ringraziano tutti quelli che li hanno votati per la terza posizione di ‘Via da qui’. Gli altri riconoscimenti, il ‘Premio Bardotti’ per il Miglior Testo e il Premio della Critica ‘Mia Martini’ vanno rispettivamente a ‘Amen’ di Francesco Gabbani e a Patty Pravo con ‘Cieli Immensi’.

E’ stata una grandissima edizione. Ascolti da record, tante belle canzoni, sia tra i big che tra le Nuove Proposte, destinate a farsi ascoltare nelle radio per i prossimi mesi, accontentando palati diversi.

Carlo Conti ha vinto la sua sfida. In questi due anni ha dato tanto spazio alla musica, soprattutto alle canzoni in gara, soddisfando gusti differenti e puntando forte anche sui social per riuscire a svecchiare, si spera definitivamente, il Festival di Sanremo. Anche il Teatro Ariston che un tempo era avaro di applausi, quest’anno ha vissuto le serate con una partecipazione incredibile. Ha ballato, applaudito, cantato, riso, si è commosso ed emozionato.

Gli ascolti e l’interesse intorno al Festival, quest’anno, sono stati altissimi. Il ritmo della conduzione ha permesso di allungare la durata delle serate scongiurando noia e ripetitività.

Sul palco del Teatro Ariston sono saliti grandissimi ospiti, proprio come quelli della serata finale. Stasera hanno impreziosito la finalissima ‘Il Volo’, in collegamento da New York, Roberto Bolle, Cristina D’Avena, Renato Zero, che ha regalato uno strepitoso medley composto da ‘Favola mia’, ‘Più su’, Nei giardini che nessuno sa’, ‘Cercami’, ‘Il cielo’, ‘I migliori anni’ e si è poi scatenato con ‘Triangolo’ e ‘Mi vendo’, Beppe Fiorello, Panariello e Pieraccioni, ospiti a sorpresa e Willi Williams.

Tra i trionfatori di questa edizione c’è sicuramente Virginia Raffaele che stasera non ha impersonato nessun personaggio se non sè stessa, dimostrandosi elegante e bellissima, oltre che strepitosa nei panni dei suoi personaggi.

E’ stato un Festival meraviglioso, Complimenti a Carlo Conti e alla sua squadra!

La classifica finale della 66esima edizione del Festival di Sanremo:

1 Stadio: ‘Un giorno mi dirai’

2 Francesca Michielin: ‘Nessun grado di separazione’

3 Deborah Iurato e Giovanni Caccamo ‘Via da qui’

4 Enrico Ruggeri ‘Il primo amore non si scorda mai’

5Lorenzo Fragola ‘Infinite volte’

6 Patty Pravo ‘Cieli immensi’

7 Clementino ‘Quando sono lontano’

8 Noemi ‘La borsa di una donna’

9 Rocco Hunt ‘Wake up’

10 Arisa ‘Guardando il cielo’

11 Annalisa ‘Il diluvio universale’

12 Elio e le Storie ‘Vincere l’odio’

13 Scanu ‘Finalmente piove’

14 Bernabei ‘Noi siamo infinito’

15 Dolcenera ‘Ora o mai più le cose cambiano’

16 Irene Fornaciari ‘Blu’

La PhotoGallery di Music&theCity a cura di Letizia Reynaud

[Galleries 186 not found]