Scopriamo chi è la bellissima e talentuosa BEATRICE ANTOLINI, a giugno sui palchi con VASCO

0
339
di Letizia Reynaud 
Il talento non le manca, la bellezza nemmeno.. in quanto a curriculum ed esperienza ecco tutto ciò che c’e da sapere. Davvero un scelta azzeccata quella del rocker di Zocca e il suo team di lavoro, spazio alle nuove leve, al carattere e al talento sudato, quello che ha qualcosa da dire e da dare .. tutto questo è BEATRICE ANTOLINI, la new- entry della squadra di Vasco Rossi.
Beatrice, nasce a Macerata, dove comincia a suonare il pianoforte all’età di 3 anni. Si appassiona presto alla musica punk rock, e successivamente suona la batteria in una tribute band dei Joy Division e il basso in un altro gruppo, dimostrando già da ragazza il suo poliedrico talento. Nel frattempo si trasferisce a Bologna, dopo il diploma e diverse esperienze  come attrice, comincia a comporre canzoni (con testi in inglese) e ottiene un contratto con l’etichetta indipendente Madcap Collective  nel 2006. Pubblica il primo album, Big Saloon, nel novembre 2006 (Madcap/Silly Boy Ent, con distribuzione Audioglobe). Lo stile della Antolini miscela diversi generi: su tutti pop classico, elettronica, funk e progressive. In tutte le canzoni utilizza voce, piano e synth.
Nel 2007 suona le tastiere nel pezzo Electric Princess tratto da The midnight room dei Jennifer Gentle di Marco Fasolo. Nello stesso anno collabora con i Baustelle, suonando in Amen (sua è No Stainway) e nel 2008 con Bugo. Il 7 febbraio 2008 il suo album d’esordio viene ristampato e rimasterizzato da Davide Cristiani e dalla stessa Antolini e pubblicato con una nuova copertina da Madcap Collective e Silly Boy Entertaiment.
Il 17 ottobre 2008 viene pubblicato il suo secondo album, A due (Urtovox Records), disco che ottiene molte recensioni entusiastiche, e ottenendo la copertina della rivista Il Mucchio Selvaggio di agosto.
Nel 2009 partecipa al progetto Il paese è reale, ideato da Manuel Agnelli con gli Afterhours, inserendo il brano Venetian Hautboy nella compilation Afterhours presentano: Il paese è reale (19 artisti per un paese migliore?).
Sempre nel 2009 collabora con il gruppo romano Velvet in due brani: Connection, inserito nella versione vinile dell’album Nella lista delle cattive abitudini e Confusion is best, inserito nell’EP digitale omonimo. Nello stesso anno partecipa ad importanti rassegne e festival come il Moog Fest Europe e il concerto del Primo Maggio di Roma, Italia Wave a Livorno, il Festival delle Passioni di Mantova, Musicultura di Macerata e Pianohour, organizzato da Musicus Concentus alla Sala Vanni di Firenze[8].
Nel settembre 2009 partecipa, accompagnata da Andrea “Andy” Fumagalli (Bluvertigo) al Moog Fest presso l’Auditorium di Roma. Vince il PIMI 2009 (premio promosso dal MEI di Faenza) come “migliore artista solista”, che le viene conferito il 27 novembre a Faenza.[9] Riceve l’invito da Sonicvisions a partecipare a un importante festival al RockHal lussemburghese.
Nel 2010 partecipa in qualità di turnista/polistrumentista al tour degli A Toys Orchestra, e il 5 novembre 2010 pubblica BioY, il suo terzo album, prodotto (e suonato quasi per intero) dalla stessa Antolini. L’album, che in due brani comprende anche la partecipazione al sax di Andrea Fumagalli (musicista) dei Bluvertigo, viene accolto ancora una volta con i favori del pubblico e della critica e anticipa il tour che vede la cantautrice girare l’Italia.
Nei primi mesi del 2013 registra il suo quarto album. Il 5 aprile 2013 viene diffuso il singolo Pinebrain. Il disco, intitolato Vivid, viene pubblicato dalla neonata etichetta Qui Base Luna nel maggio 2013
Nel 2014 cura la sua prima produzione esecutiva assoluta, producendo in collaborazione con la neonata SRI Productions More Lovely and More Temperate, album d’esordio di Johann Sebastian Punk.
Nel corso del 2017 è turnista alle tastiere e synth nel tour del disco Terza Stagione del rapper Emis Killa, oltre che nel tour della cantante bolognese Angela Baraldi. Alla fine dello stesso anno pubblica il singolo Second Life che, seguito a gennaio 2018 dal secondo singolo Forget To Be, sarà poi incluso nel nuovo album L’AB, in uscita il 16 febbraio 2018
Il 18 marzo 2018 Vasco Rossi annuncia che Beatrice Antolini prenderà parte nel Vascononstop Live tour 2018 in qualità di polistrumentista e sostituendo Clara Moroni ai cori.
In attesa di vederla sul palco con VASCO, scopriamo il suo ultimo EP uscito poco più di un mese fa, un album di inediti intitolato L’AB per La Tempesta Dischi.
Anticipato dai singoli Second Life e Forget To Be, il disco è una nuova testimonianza delle capacità di sperimentazione già dimostrate in passato dall’artista maceratese che, per l’occasione, oltre a curare la scrittura di musica e testi, ha suonato tutti gli strumenti presenti (chitarra, basso, batteria, percussioni, synth, piano e programmazioni elettroniche) e arrangiato, prodotto, registrato e mixato tutti i brani.
Con L’AB Beatrice Antolini ha voluto mettere in musica un ritratto del periodo storico in cui stiamo vivendo, un concept album in cui viene raccontata una lucida e spietata analisi delle nuove meccanicità e dinamiche umane, esplorate dall’interno scandagliandone vizi e peccati.
 ECCO IL VIDEO DI…  FORGET TO BE ..